EXFIRE360 CARD IN/OUT 4-20mA 2017-12-15T18:06:38+00:00

EXFIRE360 CARD IN/OUT 4-20mA

EXFIRE360 CARD IN/OUT 4-20mA

  • EXFIRE360 CARD
  • EXFIRE360 CARD
  • EXFIRE360 CARD
  • EXFIRE360 CARD
  • EXFIRE360 CARD
  • EXFIRE360 CARD
  • EXFIRE360 CARD

La CPU360 è dotata di 2 porte RS485 di comunicazione seriale, 2 interfacce CANBus, 1 porta Usb per la programmazione locale del software, 1 porta di comunicazione Ethernet. L’interfacciamento tra questa EXFIRE360 card e i vari servizi della centrale avviene tramite degli accessi di scrittura/lettura ad indirizzi prestabiliti nella mappa di I/O della CPU.

La funzione principale della BUSCPU è gestire tutte le comunicazioni ridondanti, dallo scambio delle CPU allo scambio della comunicazione TCP-IP, RS485, RS232. Tutte le informazioni verranno visualizzate sul Display principale della centrale, con la possibilità di verificare il funzionamento della stessa.

La EXFIRE360 card di interfaccia BUSCPU è stata progettata per contenere e innestare le CPU nel Rack di fondo piastra.

La BUSFR della Serie EXFIRE360 permette alloggiamento dei vari frontalini Display touch screeen MODLCD.

Essa viene interfacciata con la CANBUS tramite due seriale ridondanti 485.

Ad ogni Cestello interno CanBus si deve interfacciare con il proprio cestello anteriore BusLCD, anche se in caso di problematiche la CanBus può funzionare senza la BUSFR.

Si accede alla EXFIRE360 card BUSFR sul posteriore del Rack, intervenendo sulle cerniere per lo sblocco della portella.

La MasterLcd nasce per visualizzare e vocalizzare tutte le informazioni su Lcd Touch Screen. L’interfaccia operatore della nuova EXFIRE360 è composta da un LCD grafico Touch Screen da 8″, 22 led per le segnalazioni e 24 tasti funzione, un ingresso USB per accedere alla configurazione con chiave Usb.
La sua funzionalità principale è lo smistamento delle informazioni.

Lcd da 4,3″ Touch Screen a colori, differenzia le varie modalità antincendio delle condizioni di Allarme, Escluso, Anomalia, Test, Riposo, con colorazioni diverse, in accordo alla Certificazione ottenuta EN54_2, EN12094, EN54-4. Lo schermo Lcd 4,3″ Touch Screen ha lo scopo di rendere visive e immediate le informazioni sulle priorità dell’evento antincendio, e con il suo schermo Touch screen e menu interno ,diventa facile l’approccio alle informazioni.

La EXFIRE360 card ha 8 ingressi bilanciati 4-20 mA ed è completa di 7 open collector programmabili in Preallarme, Allarme e Fault per ogni linea di ingresso supervisionata. Tutti i canali sono programmabili singolarmente ed è possibile configurare separatamente le linee, impostando livello di preallarme/allarme, disabilitazione della linea, funzionamento a linee singole o incrociate, singolo o doppio intervento.

Gestisce impianti di rivelazione con linee convenzionali (non indirizzate); è particolarmente adatta per essere impiegata in impianti con linee di rivelazione già esistenti e per comandare impianti a sicurezza intrinseca. Viene utilizzata per controllare dispositivi come pressostati, pulsanti di scarica, valvole di chiusura, contatti aperti o chiusi.

E’ inoltre molto adatta per controllare impianti di sicurezza tecnologici. Quando viene inizializzata senza software di programmazione “Protection”, associa a tutti gli ingressi una Open Collector che viene attivata in condizione di allarme.

La EXFIRE360 card loop alimenta e gestisce un collegamento ad anello sul quale possono essere installati tutti i dispositivi indirizzati analogici e digitali della serie ESP. In pratica si comporta come una piccola centralina autonoma in grado di segnalare sul display frontale condizioni di allarme e guasto che si venissero a verificare sul loop controllato.

Il numero massimo dei dispositivi è di 127 punti per ogni loop. Tutte le condizioni lette dai dispositivi di ingresso (pulsanti,rivelatori,ecc.) vengono quindi inviati via Bus alla CPU di base della stessa scheda, oltre che alla CPU EXFIRE360 che li elabora e li visualizza in modo appropriato.

La CPU di base dopo aver elaborato le informazioni provenienti dalle altre EXFIRE360 card inserite nei rack della centrale, invia alla scheda EXLOOP-E le istruzioni per le schede di comando (attuatori) che quest’ultima deve attivare. AI momento dell’accensione della centrale la scheda EXLOOP-E controlla e registra la presenza di tutti i dispositivi presenti sul loop.

La EXFIRE360 card gestisce 8 linee digitali di ingresso (canali 1-8) che possono assumere solamente gli stati di attivo o disattivo. Sul pannello frontale è presente un display che indica lo stato degli ingressi (ingresso attivo o disattivo).Gli ingressi della scheda EX8D I/O vengono continuamente monitorati dalla centrale che adatta gli stati delle uscite in funzione delle logiche preimpostate.

Dato che i collegamenti di ingresso non sono monitorati, si raccomanda l’impiego della scheda solamente per applicazioni di tipo non critico o legato alla sicurezza. La scheda è adatta soprattutto per interfacciamenti con altre centrali o con altre schede di campo, concentratori, ecc..

La EXFIRE360 card EX2GSI ha due ingressi analogici 4‐20mA ridondati con due soglie impostabili sulla scheda tramite programmazione, 7 Open Collector programmabili in Preallarme, Allarme e Fault per ogni linea di ingresso e due relè supervisionati con portata 2A per blocchi di valvole gas, ecc.

A questa scheda possono essere collegati i seguenti tipi di trasduttori: sensori di esplosività, sensori di tossicità, sensori di ossigeno, sensori di temperatura, sensori generici 4‐20mA. I canali vengono testati in modo continuo durante il funzionamento. All’avvio della centrale le segnalazioni sono inibite per 45 sec., per permettere alla corrente di linea di stabilizzarsi.

la EXFIRE360 card combinata ex6ev‐c è dedicata allo spegnimento automatico ed è certificata secondo la normativa uni en12094‐1. racchiude in sé l’insieme delle linee di ingresso e di uscita per realizzare in modo completo il processo di scarica.

Quando le due schede sono programmate per gestire la funzione di spegnimento il display anteriore diventa unico, dando vita ad una sola scheda integrata.
L’Lcd Touch Screen presenta lo stato di tutte le linee di ingresso e di uscita le quali sono monitorate per apertura e corto circuito.

La EXFIRE360 card controlla 6 linee di uscita ed è in grado di erogare per ogni uscita una corrente di 2 A a 24Vdc.
Il controllo di linea viene eseguito solamente quando è disattiva e può essere configurato singolarmente per ogni linea nei seguenti modi:

2.2 INVERSIONE DI POLARITÀ

Consiste nel fornire al carico in condizioni di riposo una tensione di polarità invertita rispetto al normale. Questo sistema non è in grado di controllare l’efficienza del carico in quanto la tensione inversa viene bloccata da un diodo posto in serie prima del carico e consente di controllare in modo efficace tutti i carichi di tipo resistivo o capacitivo (targhe ottico acustiche elettroniche). In questa modalità la scheda è in grado di rilevare sia il guasto per apertura che il guasto per corto circuito della linea.

2.3 ASSORBIMENTO DI CORRENTE
In questo caso in condizione di riposo viene fatta circolare una corrente di circa 2 mA attraverso il carico. Questo sistema oltre alla linea controlla anche l’efficienza del carico ed è adatto quindi per tutti i carichi di tipo induttivo (solenoidi,bobine). In questa modalità la scheda è in grado di rilevare il guasto per apertura della linea e il corto circuito.

Sulla scheda sono presenti due contatti SPDT programmabili con funzioni diverse. Tali relè sono configurabili normalmente de‐energizzati o normalmente energizzatoi. Selezionando il modo normalmente energizzato viene segnalata la condizione di anomalia anche in caso di mancanza alimentazione della scheda.

La EXFIRE360 card di interfaccia EXMULTIBUS nasce per gestire varie soluzione di invio informazioni sul sistema EXFIRE360 (allarmi, anomalie, disabilitazioni, esclusioni, informazioni generali sull’alimentatore, tutto quello che viene interfacciato con la centrale).

Scheda unica nel suo genere, gestisce 2 ingressi TX‐RX in fibra ottica, 2 seriali RS‐232, 2 seriali in RS‐485 e 2 porte ethernet. La scheda gestisce una serie di protocolli.

La EXFIRE360 card EX8RO è una scheda a 8 relè puliti C‐NC‐NO che si attiva secondo logiche programmabili.
É quindi possibile attivare ciascuna delle 8 uscite in modo indipendente associandola ad eventi e stati che si verificano nelle altre schede della centrale o che vengono attivati da comandi remoti (altre centrali o sistema di supervisione).

TOUCH SCREEN:

EXFIRE360 CARDLa Centrale Antincendio utilizza le EXFIRE360 card di nuova concezione tecnologica, si presenta con i suoi schermi Lcd da  4,3″  Touch Screen a colori, differenzia le varie modalità antincendio delle condizioni di Allarme, Escluso, Anomalia, Test, Riposo, con colorazioni diverse, in accordo alla Certificazione ottenuta EN54_2, EN12094, EN54-4.

Lo schermo Lcd 4,3″  Touch Screen ha lo scopo di rendere visive e immediate  le informazioni sulle priorità dell’evento antincendio, obbiettivo  “salvare la vita umana”.

A disposizione dell’utente vengono messe numerose informazioni sempre aggiornate sulle tensioni di assorbimento delle schede elettroniche, dei singoli canali 4-20mA, della temperatura e umidità di esercizio di ogni singola scheda, il numero seriale per autoriconoscimento , tutte le tensioni di esercizio 24Vcc, 5Vcc, 3,3 Vcc come un vero strumento  “Tester”,  il valore resistivo del singolo canale, l’assorbimento generale della centrale in qualsiasi condizione, e  il monitoraggio software dei  blocchi Hardware delle schede.

Vengono Monitorate circa 10 sezioni Hardware diverse con  controllo e verifica del  software interno SIL ,doppi driver  a disposizione della scheda per comunicare con il protocollo CANBUS Certificato SIL2  , scambio automatico dei canali ridondanti, ed altre utili informazioni a disposizione direttamente nei manuali delle schede.

L’operatore può interrogare la scheda Lcd Touch Screen senza difficoltà, selezionando le pagine con un semplice tocco.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com