LA STORIA DI

SV SISTEMI DI SICUREZZA

LA NASCITA DI SV

Storia di SV sistemi di sicurezza

Vincenzo Polge è presidente della SV Sistemi di sicurezza, impresa che ha per core business la progettazione di sistemi fire and gas e la produzione di centrali antincendio, che consentono cioè di controllare ed estinguere incendi, soprattutto nel settore oil&gas.

A 22 anni nel 1989, Polge fonda la SV come ditta individuale, focalizzata sugli impianti di sicurezza antintrusione e per il controllo degli accessi. Alle spalle, il servizio militare appena compiuto; in tasca, un diploma da perito elettronico; in testa, il pallino per l’elettronica e un estro non comune (aveva appena inventato l’automobile che si accendeva da sola). Fin da subito, la parola d’ordine è alta qualità.

Vincenzo Polge era consapevole della forza del prodotto e decise di fare promozione su scala nazionale: acquisì diversi lavori nel Sud Italia, incarichi a contratto da portare a termine in 4-5 mesi, prevalentemente in grossi centri commerciali come i GS, che richiedevano grandi impianti elettrici.

SV NEL MONDO OIL&GAS

Ma quella voglia di fare spinse Polge a fare presto un passo aggiuntivo: nel 1995 prese uno dei primi grandi lavori di antincendio (che resta ancora oggi la sua specializzazione) per una grossissima impresa lodigiana di chimica con un deposito di polveri da mettere in sicurezza; Fin dall’avvio SV Sistemi di Sicurezza si avvale di una quindicina di dipendenti: il personale rimane sostanzialmente stabile nel tempo, fino a un picco di circa 40 dipendenti negli anni del boom fra il 2001 e il 2002, quando ulteriori innovazioni di prodotto vengono introdotte.

Dal 1996-1997 la SV acquisisce clienti importanti del settore Oil&Gas, e dall’anno successivo, il 1998, Polge decide di puntare ulteriormente sulla qualità, ottenendo, tra i primi, la certificazione ISO 9002 (e la ISO 9001 tre anni dopo), guadagnandosi con esse la fiducia delle prime multinazionali.

IL MADE IN ITALY NEL MONDO

È il momento della vera internazionalizzazione per SV: Germania, Egitto, Kazakistan, ed anche Paesi “sensibili” come l’Algeria, dove operare per conto delle multinazionali richiede altissimi livelli di sicurezza personale, dove i grossi site di estrazione del petrolio non potevano lavorare senza impianti antincendio e SV vantava un’alta specializzazione.

Questo rendeva l’azienda diversa dalla concorrenza; Poi, nel 2005 una grossa società multinazionale chiesero a SV nelle vesti del Polge di ri-produrre una centrale antincendio esistente sul mercato che era precedentemente prodotta da un altra società, installata in oltre 3.000 siti in tutto il mondo: SV ha la possibilità di realizzarla ex novo e manutenere il parco esistente. Ma una cosa è fare il progetto e il collaudo, un’altra è costruire da zero una centrale nell’osservanza di tutte le norme vigenti.


La Prima Centrale

Finalmente nel 2006 SV arrivò a produrre la prima centrale modello 1019 rivista completamente. Il prodotto finito, la sua funzionalità e il miglioramento HardwareSoftware hanno dato vita a un prodotto che ormai era dismesso, rimettendolo sul mercato nel settore Industriale. Storia di SV sistemi di sicurezza

Nel 2010 Polge si mette in testa di produrre una centrale tutta sua, con le tecnologie più avanzate al mondo. Il prodotto esce bene e nel 2012 si avvia l’iter di certificazione con l’istituto IMQ.

In questo progetto Polge mette la massima cura: al forum nazionale antincendio, dove lo presenta, ottiene il plauso dei responsabili della sicurezza delle più importanti aziende italiane e piazza oltre 150 commesse nei tre anni successivi. Anche le multinazionali mettono gli occhi addosso alla SV: arrivano le prime proposte di acquisizione, ma Polge non cede.

Questa è alta tecnologia, alta manifattura italiana made in Italy! I nuovi prodotti hanno successo e vendono in tutto il mondo. Si rendono necessarie nuove certificazioni, come quella dedicata al gas, incendio e spegnimento («oggi siamo gli unici in Italia con una centrale certificata in grado di rilevare il gas combinatamente alle funzioni di rilevazione incendio»), e quelle per vendere in Russia, Kazakistan, Germania. In vista c’è anche quella per gli USA, «perché in America abbiamo grossissime richieste ma al momento non riusciamo nemmeno a fare preventivi».

Sino ad arrivare a Oggi; SV è un produttore internazionale di centrali fire and gas per il comparto oil&gas.